Caduta dei Capelli: Cause e Rimedi



Le cause della caduta dei capelli possono essere diverse, molte delle quali riconducibili a patologie o a fattori di tipo ereditario. La perdita inoltre riguarda sia gli uomini che le donne, anche se in maggior parte sembrano essere più gli uomini ad essere colpiti. Vedremo quindi come evitare la caduta dei capelli e quali possono essere le principali cause che causano questo fastidiosisssimo episodio.

Per caduta dei capelli quindi si intende quella patologica, poiché quella fisiologica è un fenomeno del tutto naturale che avviene circa una ventina di volte nel corso della vita di un individuo. Il capello subisce un processo di nascita, crescita e di caduta per poi rinnovarsi.

Per comprendere se la caduta del capello sia fisiologica oppure patologica si può ricorrere al test di un esame clinico detto tricogramma. L’esame fornisce particolari informazioni sul tipo di caduta e sulla sua regolarità.

 

CADUTA DEI CAPELLI, QUALI SONO LE POSSIBILI CAUSE?

Uno dei fattori che incide maggiormente sulla caduta dei capelli è lo stress fisico e psicologico di un individuo. Quando il corpo viene messo a dura prova non riesce a concentrare in modo adeguato le proprie energie tendendo così ad indebolirsi. I capelli in questo caso perdono la loro forza, spezzandosi o cadendo.

L’alimentazione scorretta inoltre gioca un altro ruolo importante che concorre alla caduta dei capelli. La causa principale è la carenza dei giusti nutrienti.

Il fattore ereditario può invece trasmettere e tramandare la calvizie da genitore a figlio, sia maschi che femmine.

Un altro fattore può essere rappresentato dagli ormoni, nel caso specifico femminile la causa può essere ricondotta ad una carenza di estrogeni, mentre in quello maschile ad un’inibizione della produzione pilifera.

Spesso però la patologia si riconduce ad una forma di seborrea che può dare luogo a forfora o dermatite, mentre non sono da escludersi anche le micosi.



Tra le altre cause troviamo anche patologie quali l’anemia, problemi alla tiroide, al fegato, eccessi di vitamina A, diabete, infezioni varie, vitiligine, carenza di zinco, alcuni farmaci e trattamenti invasivi come la chemioterapia.

I sintomi evidenti della caduta dei capelli sono: chiazze, stempiamento, prurito e forfora, diradamento, ecc.

 

RIMEDI CONTRO LA CADUTA DEI CAPELLI

I capelli necessitano di cure adeguate e di una corretta alimentazione, mentre nel caso di una calvizie ereditaria il problema potrà difficilmente essere risolto.

L’uso delle tinture chimiche altera e indebolisce il cuoio capelluto, rendendo i capelli fragili e sfibrati, lo stesso potere aggressore è detenuto da alcuni tipo di shampoo a contenuto di siliconi e petrolati vari. Al posto della classica tintura è quindi preferibile utilizzare l’henné che colora il capello riparandolo al tempo stesso. Come shampoo è preferibile utilizzare un prodotto naturale, come la farina di ceci, l’aceto di mele o la rucola.

I decotti di ortica, gli infusi di salvia, di menta o rosmarino sono ottimi per aiutare il capello a rinforzarsi; così come il succo di aloe vera, l’infuso di zenzero e il succo di barbabietola, tutti prodotti naturali e privi dunque di controindicazioni.

Anche gli impacchi naturali possono rinforzare e contrastare la caduta, così come le maschere per capelli realizzate in casa con ingredienti come l’olio di oliva, tuorlo d’uovo, semi di lino, avocado, ecc.

La circolazione inoltre porta il giusto nutrimento al capello, per ciò è importante massaggiare l’area interessata al fine di poterla riattivare. Il lievito di birra inoltre possiede proprietà per rinforzare sia le unghie che i capelli. Il fumo di sigaretta e lo stress rappresentano altri due fattori cruciali di perdita dei capelli, mentre lo yoga potrebbe aiutare sia il fisico che la mente e ritrovare il giusto equilibrio.

Per quanto riguarda lo stile alimentare è consigliato introdurre una quantità adeguata di proteine associate ai cereali, ai legumi, alla soia, alle verdure e alla frutta secca (come le noci).