Al via il Giffoni Film Festival con un pizzico di magia



Il Giffoni Film Festival si tinge di magia. Into the magic è proprio il tema guida della nuova edizione che prenderà il via il prossimo 14 luglio nella cittadina in provincia di Salerno. Tante le sorprese in serbo per il pubblico più giovane.

 

Il mondo ha bisogno di Magia

Dal 14 al 22 luglio Giffoni diventa un luogo incantato e magico. Il festival cinematografico dedicato ai ragazzi, che ha saputo ritagliarsi un posto importante tra gli appuntamenti nazionali dedicati al grande schermo, si riempie di formule magiche e momenti magici. A spiegare il perché della scelta di un tema come Into the magic è lo staff della manifestazione che sul sito web scrive: “C’è bisogno di magia, sempre di più. È una necessità che affonda le sue radici nei primi vagiti dell’umanità. Da allora di strada ne abbiamo percorsa, ma resta intatto il desiderio di non accontentarsi di quello che i nostri sensi percepiscono e di non lasciarsi soggiogare dalla “banale” realtà. La magia ci allontana dalle risonanze appartenenti alla nostra autobiografia, regalandoci esperienze non riconducibili a ciò che siamo abituati a vedere ogni giorno”.

 

Immaginazione e fantasia sono le vere regine dell’evento

E allora spazio all’immaginazione e alla fantasia. Per qualche giorno bando alla razionalità. Abbandonarsi alla scoperta di un mondo nuovo e diverso diventa l’imperativo, facendosi guidare dai numerosi ospiti internazionali e dalle pellicole. E poi è la magia a caratterizzare l’esperienza Giffoni, definita da molti proprio magica. “Magica – si legge ancora sul sito – per gli incontri che cortocircuitano generazioni e terre distanti. Magica per le storie cinematografiche che illuminano Mondi altrimenti invisibili, sconosciuti. Magica per le strade e le piazze del paese (Giffoni Valle Piana) che entrano in fibrillazione con spettacoli, risate, colori ed emozioni esorbitanti. Magica perché è un’esperienza capace di ripetersi ogni anno così simile a se stessa e così indicibilmente diversa”.

 

Magica anche l’immagine di Mimmo Paladino



E di magica ce ne è tanta anche nell’immagine, realizzata dal Maestro beneventano Mimmo Paladino, che caratterizza l’edizione n. 47 del Festival di Giffoni. Le opere di Paladino sono note in tutto il mondo e sono esposte in alcuni dei più importanti musei del mondo, tra questi: il Metropolitan Museum of Art di New York. Cresce, quindi, l’attesa per la presentazione dell’immagine 2017.

 

A Giffoni da tutta Italia

Così come l’arte di Paladino, anche la notorietà del Giffoni è ben presto uscita dal piccolo circuito cittadino e ha conquistato prima l’Italia e poi il palcoscenico internazionale. Gli ospiti provenienti da ogni parte del mondo sono davvero numerosi così come numerosi sono i ragazzi italiani provenienti da tutte le città. Tra questi molti arrivano in treno, approfittando ad esempio delle tariffe straordinarie proposte dal portale Sfrecciando.it sulla tratta Milano-Napoli, una delle più indicate per raggiungere Giffoni dalle regioni Settentrionali.

 

Cosa accadrà nel corso della 47° edizione

Cosa aspettarsi dalla 47° edizione del Festival di Giffoni? I giurati saranno 4.600, con un aumento di 450 unità rispetto all’ultima edizione. Saranno suddivisi in sette sezioni competitive: Elements +3, +6, +10, Generator +13, +16, +18, Parental Control/GexDoc dedicata ai genitori. A questi si aggiungono 100 ragazzi scelti della Masterclass. I ragazzi che compongono la giuria provengono da 52 Paesi di tutto il mondo: dall’Azerbaijan alla Corea del Sud, passando per Pakistan e Usa. Tra gli appuntamenti più attesi la presentazione in anteprima nazionale di “Cattivissimo Me 3“. Il film uscirà nelle sale italiane il 24 agosto 2017 distribuito da Universal Pictures. A presentarlo al Giffoni ci saranno i tre artisti che prestano le voci italiane ai personaggi: Max Giusti (Gru/Dru), Arisa (Lucy) e Paolo Ruffini (Balthasar Bratt). Il primo ospite internazionale annunciato è Bryan Cranston, attore di culto consacrato da “Breaking Bad”. Appuntamento il 21 luglio, quando riceverà il Giffoni Experience Award.