Alcune idee per rendere il balcone di casa molto particolare



Un balcone di casa può trasformarsi in un meraviglioso giardino di altrettanto fascino e bellezza.

Tuttavia, se non si è amanti del pollice verde si potrà fare ben poco poiché non passerà molto tempo che piante e fiori appassiranno, quindi il consiglio in tal caso è quello di iniziare dapprima con due o tre piante per poi, via, via proseguire nel proprio intento.

Fiori colorati e sempre rigogliosi: come ottenere dei cespugli in salute

Quando si decide di voler abbellire il balcone della propria casa, bisogna tener presente che sono moltissime le varietà di piante e fiori tra le quali scegliere o che si vogliono coltivare su un balcone, ma per far sì che durino il più a lungo possibile bisognerà mettere in atto alcuni accorgimenti.

Abbiamo pertanto pensato di stilare una lista di validi consigli da seguire per avere dei cespugli sempre rigogliosi e in saluta in base al tipo di fiore che si sceglie di coltivare.

1. Tulipani

Si tratta di un fiore dai mille colori (viola, arancione, rosso, giallo, addirittura c’è una varietà nera) non necessita di molte accortezze in quanto si rivela piuttosto resistente, tuttavia ha bisogno di molta luce anche se c’è da dire che ci sono alcune varietà che crescono molto bene all’ombra.

2. Gerani

Un’altra tipologia di pianta di tutto rispetto è il geranio.

Moltissime sono le tipologie e altrettanto i colori ma il risultato che si ottiene è sempre di un grande cromatismo e vivacità.

Se il geranio è curato a dovere, durante la stagione invernale manterrà intatte anche foglie e fiori.



Il motivo per quale si tende a prediligere questa pianta sta nel fatto che oltre ad essere un vegetale molto bello esteticamente, la sua azione repellente terrà lontane le odiate zanzare.

3. Zucchine

Oltre ai fiori è possibile coltivare sul balcone di casa anche ortaggi come le zucchine.

Basterà procurarsi un vaso abbastanza capiente e collocarvi nella terra i semi: infatti le zucchine non crescono in altezza bensì in larghezza, per cui è necessario avere molto spazio per poter collocare i vari semi e distanziarli.

4. Il basilico

E se invece si desiderasse preparare un buon pesto fatto in casa,non ci sarebbe niente di meglio che utilizzare il basilico piantato sul proprio balcone.

Infatti, la coltivazione è molto semplice, la cosa importante è innaffiarlo tutti i giorni, soprattutto d’estate, e collocare il vaso in un punto dove c’è molta luce, non serve altro, come molti invece, potrebbero erroneamente pensare.

5. Il peperoncino

Anche in questo caso tantissime sono le varietà di peperoncino che si possono piantare.

Si tratta di una pianta che necessita di poca acqua ma ha bisogno di molta luce solare per poter crescere rigogliosa.

Per chi ama mangiare piccante, la varietà più consona è la “Carolina Reaper”.

Qual è il momento perfetto per irrigare le piante

Durante la stagione estiva è consigliabile procedere all’irrigazione almeno due volte al giorno, al mattino e alla sera.

Non bisogna innaffiare le piante quando il sole è già alto perché si rischia di bruciarle.

Di tanto in tanto, per i tulipani e per i gerani, sarebbe utile eseguire un’attenta concimazione.

Ci sono in commercio degli appositi prodotti già pronti all’uso, basta farsi consigliare da chi di competenza; così facendo le piante saranno sempre rigogliose e ben curate sotto ogni aspetto.



Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per garantirvi una esperienza di utilizzo ottimale. La prosecuzione nella navigazione (click, scroll, ...) comporta l'accettazione dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi