Alimentazione Cani



Per far si che l’alimentazione cani sia corretta, soprattutto nei primi mesi di vita, è opportuno rivolgersi al proprio veterinario di fiducia che in base all’età e al tipo di attività che svolge il proprio animale, sarà in grado di consigliarvi la dieta più opportuna. Essa potrà essere di tipo casalingo o a base di prodotti già preconfezionati.

Prima di esaminare i diversi tipi di alimentazione cani, è importante conoscere alcune principali regole da seguire per rendere il momento del pasto un’esperienza serena per il nostro amico a quattro zampe.

 

Alimentazione Cani

 

Il cane dovrà mangiare in un momento separato rispetto a quello del nostro pasto, questo perchè dovrà essere in grado di riconoscere un solo individuo con un grado di superiorità rispetto agli altri, sfruttando il concetto di gerarchia. In natura, infatti, è il capobranco a nutrirsi per primo, per esempio di una preda precedentemente cacciata; solo dopo il resto del branco sarà libero di mangiare. Questo vi aiuterà anche ad essere rispettati dal vostro cane che avrà sempre un punto di riferimento fisso.

Saremo noi a decidere quando sarà opportuno che il nostro Fido mangi, e non il cane a richiedere cibo, altrimenti questo accadrà anche quando non avrà davvero appetito, arrivando in alcuni casi all’inizio di patologie legate ad una eccessiva alimentazione.

Mentre il vostro cane sta mangiando, è buona norma allontanarsi dalla ciotola, sempre per lo stesso principio sopra indicato: quando il capobranco ha mangiato si allontana per permettere agli altri di nutrirsi.

Un comportamento molto frequente a tavola, è quello di offrire del cibo sotto il tavolo al nostro cane. Niente di più sbagliato! Quando il nostro animale inizierà a prendere questo insegnamento come un’abitudine, difficilmente si potrà tornare indietro. Quando il cane diventerà più grande e in grado di arrivare al tavolo, potrebbe salirci sopra e iniziare a mangiare tutto quello che troverà a tavola. Bisogna ricordare che il cane, nell’alimentazione, ha un’indole vorace e non ha bisogno di essere imboccato, sarà in grado di alimentarsi nelle suo ciotole nel momento in cui gli si presenterà l’appetito. Dopo aver seguito questi semplici consigli, è importante valutare i diversi tipi di alimentazione per cani.



In commercio, troviamo principalmente due diverse tipologie di mangimi: secchi e umidi. Ne esistono centinaia di marche e tutti sono mirati a garantire qualità ed un adeguato fabbisogno per aiutare il nostro cane a crescere al meglio.

Quando decidiamo di acquistare questo tipo di alimentazione, in negozio, sarà importate leggere l’etichetta presente sul retro della confezione, che indicherà la quantità di cibo giusta per il vostro cane (generalmente in base al peso), per una corretta alimentazione cani. Esistono, comunque, piccoli accorgimenti per verificare che la quantità di cibo sia quella giusta: quando il vostro cane avrà finito il suo pasto, basterà controllare la sua ciotola. Se sarà vuota con qualche residuo di cibo, vorrà dire che la razione era quella giusta; se conterrà ancora del cibo, allora sarà necessario diminuire la quantità nella ciotola.

Dopo aver capito la quantità giornaliera giusta per il nostro amico a quattro zampe, fondamentale sarà cercare di mantenere sempre le stesse quantità giornaliere; questo vi permetterà, inoltre, di capire lo stato di salute del vostro cane.

I mangimi secchi, possono essere di vario tipo, e spesso non richiedono l’aggiunta di altri alimenti o di integratori:

  • Quelli “puppy”, sono indicati per i cuccioli e contengono una percentuale più elevata di calcio, vitamine e proteine utili per un corretto sviluppo sia dal punto di vista muscolare che scheletrico;
  • QQuelli “regular”, indicati per i cani adulti che svolgono una regolare attività fisica;
  • Quelli “premium” che, a differenza dei “regular”, contengono un quantitativo proteico maggiore, indicati per i cani abituati a svolgere una maggiore attività fisica e per le femmine in allattamento;
  • Quelli “light”, che contengono una minore quantità di proteine, indicati soprattutto per i cani in sovrappeso e anziani, che non svolgono molta attività fisica.

I mangimi umidi, si trovano solitamente in scatolette, sono più appetibile rispetto al mangime secco ma contengono più acqua, perciò ci sarà bisogno di una quantità giornaliera maggiore rispetto agli alimenti secchi per poter ottenere lo stesso livello nutrizionale.

Esistono, inoltre, altri tipi di alimenti, detti anche supplementi, come per esempio le crocchette o altri cibi duri, questi sono ritenuti molto utili per la masticazione e per mantenere una corretta igiene orale del nostro cane. Ma come dimenticare il tanto amato osso, generalmente sono di pelle di bufalo, hanno la stessa funzione dei prodotti duri, con la sola differenza che l’osso viene consumato lentamente. Un buon consiglio è quello di lavare l’osso se inutilizzato prima di permettere al cane di tenerlo tra i denti.



Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per garantirvi una esperienza di utilizzo ottimale. La prosecuzione nella navigazione (click, scroll, ...) comporta l'accettazione dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi