Assicurazioni viaggio: tutto quello che c’è da sapere



Il viaggio è inteso come un’avventura, un’esplorazione verso posti lontani ed affascinanti da conoscere. Questo però non significa che bisogna essere sprovveduti e partire senza sapere a cosa si va incontro. Molte persone infatti prima di partire, che sia un viaggio di lavoro o di divertimento, decidono di stipulare un’assicurazione viaggio per mettersi al riparo da qualsiasi inconveniente o imprevisto possa verificarsi. In questo articolo vi spiegherò tutto quello che c’è da sapere prima di stipulare un’assicurazione viaggio, per evitare che la vacanza tanto desiderata ed agognata si trasformi in una vera odissea.

Per prima cosa quando stipulate un contratto controllate minuziosamente tutte le postille ed i cavilli che possono sfuggirvi, in modo particolare quelle scritte in basso molto piccole, che però possono essere fondamentali. Affidatevi ad assicurazioni viaggi che siano conosciute e che abbiano una certa visibilità, per non incappare in truffe o “bidonate”. Non fidatevi delle agenzie che vi offrono assicurazioni a prezzi stracciati, meglio pagare qualcosa in più ma essere sicuri durante il viaggio. Assicuratevi di avere almeno due copie di tutti i documenti relativi al viaggio, comprensivi delle polizze assicurative, una da portare con voi ed un’altra da lasciare a casa. Se malauguratamente dovesse succedere qualche imprevisto durante il viaggio, dovete conoscere esattamente la modalità di comunicazione dell’incidente all’agenzia (telefono, email, messaggio Whatsapp, sms, ecc.).



In alcuni casi molti clienti non sanno che la loro carta di credito o il conto bancario sono comprensivi di un’assicurazione viaggio, e ne stipulano una a parte. In questo modo il cliente si ritroverà con due assicurazioni viaggi, spendendo il doppio. Accertatevi quindi che la vostra carta di credito o il vostro conto bancario non comprendano un’assicurazione viaggio, prima di stipularne una. Esistono delle assicurazioni viaggio con servizi standard, che però possono tranquillamente essere estesi oppure integrati. Basta richiedere all’agenzia di riferimento tutte le garanzie aggiuntive che è possibile integrare in base alle proprie necessità ed alle proprie esigenze.

Per esempio c’è la possibilità di richiedere l’intervento di un medico sul posto, nel caso in cui sfortunatamente dovesse verificarsi qualche incidente. Oppure potete richiedere la possibilità di reperire farmaci particolari, se quelli che avete portato con voi li avete smarriti o sono finiti. Ed ancora è possibile richiedere l’intervento di un legale sul posto se si dovesse presentare la necessità, oppure aumentare la protezione della propria carta di credito. Naturalmente l’inserimento di queste garanzie aggiuntive farà lievitare il prezzo finale, ma forse ne vale la pena considerando che in cambio viaggerete sicuri ed al riparo da qualsiasi imprevisto possa capitare durante il viaggio.

Di particolare importanza è l’assistenza sanitaria. Se viaggiate all’interno dei confini della Comunità Europea sarà sufficiente portare con sé la tessera sanitaria per avere l’assistenza statale, che in genere è coperta dalle assicurazioni di viaggio. Se invece vi recate al di fuori dei confini della Comunità Europea è necessario sottoscrivere una specifica assicurazione sanitaria. Negli Stati Uniti infatti c’è un sistema di assistenza sanitaria diversa, quindi è opportuno anticipare i tempi e sottoscrivere un’assicurazione sanitaria a parte per evitare di incorrere in costi molto salati per eventuali spese mediche.