Come Arrivare in Liguria e quali località vedere



Volendo spingersi all’interno di una vacanza nella regione Liguria si dimostrano essere diverse le località nelle quali fare tappa, unite alla ricchezza di un passaggio in parte collinare e in parte balneare, forte di un clima tipicamente mite, piccoli borghi antichi e cittadine ricche di storia. Particolarmente noto il Mar Ligure che estende il proprio dominio sino a scontrarsi con le montagne, dal Golfo di La Spezia a Ventimiglia.

Scelta anche all’interno dei testi di Fabrizio De Andrè, la regione della Liguria si dimostra in grado di offrire ai propri turisti un mix di paesaggi a 360 gradi composti da spiagge, centri cittadini per lo shopping, movida notturna, arte e cultura, borghi del passato, zone montane immerse nel verde e nella natura incontaminata. Attraverso questo articolo ci occuperemo di approfondire tutti i luoghi più suggestivi, soffermandoci in particolar modo sulle origini e la sua storia.

Come Arrivare in Liguria

La Liguria, grazie alle tante magnifiche località presenti ed alla sua forza a livello industriale, risulta molto ben collegata con tutta l’Italia. E’ infatti raggiungibile sia tramite la rete autostradale che tramite la rete ferroviaria che con le linee aeree.

Per quello che riguarda la rete autostradale, la Regione Liguria è attraversata dalla A15, dalla A10, dalla A12, dalla A7, dalla A6 e dalla A26.

Per chi vuole raggiungere la Liguria in treno, a Genova troviamo due della stazioni ferroviarie più importanti d’Italia: Genova Piazza Principe e Genova Brignole. Da entrambe le stazioni è possibile raggiungere le principali città d’Italia in breve tempo, tra cui Bologna, Roma e Milano. Un’altra delle tratte più trafficate è la Ventimiglia-La Spezia, usata soprattutto da coloro che viaggiano verso la zona settentrionale d’Italia, verso Torino e tutto il Piemonte.

Per quello che riguarda i viaggi in aereo, in Liguria sono presenti due aeroporti civili. Il più importante si trova a Genova e si chiama aeroporto Cristoforo Colombo, il secondo è situato invece a Villanova d’Albenga. L’aeroporto Cristoforo Colombo si trova a Genova Sestri, a circa 6km di distanza dal centro della città. Da qui è possibile partire per tantissime località e sono anche a disposizione diversi voli low cost, sia in arrivo che in partenza. Tra le principali località raggiungibili troviamo Amsterdam, Atene Barcellona, Bari, Berlino, Bristol. Bucarest, Catania, Cagliari Francoforte, Ibiza, Londra, Madrid, Mosca, Roma e Parigi.

 

Cosa Vedere in Liguria per gli Amanti della Storia

La regione della Liguria deve il proprio nome all’antica popolazione dei Liguri, già presente all’interno delle diverse aree a partire dal VII Secolo a.C., in origine occupando un territorio più vasto rispetto a quello odierno. Intorno al VI Secolo la popolazione dei Galli occupò il territorio della Pianura Padana, costringendo molti Liguri ad arretrare in prossimità delle coste, motivo alla base della necessità di uno sviluppo di navigazione e commercio protratta nel corso degli anni da parte della popolazione.



Nel III Secolo a.C., furono i romani a conquistare le terre liguri, avviando la realizzazione della famosa Via Aurelia, odiernamente presente, motivo alla base del detto “Tutte le strade portano a Roma” per via di un collegamento con la capitale. Successivamente alla caduta dell’Impero dei Romani seguirono diverse rivendicazioni e attacchi da parte dei barbari e dei pirati, sino alla dominazione dei Franchi e alla nascita dei Comuni dopo l’anno 1000, la quale portò la città di Genova ad assumere la sede del capoluogo.

 

Le località più suggestive da vedere in Liguria

La regione della Liguria viene generalmente suddivisa nella Riviera di Levante (da di Genova al Golfo di La Spezia) e nella Riviera di Ponente (da Genova a Ventimiglia e al confine francese). Optando per la Riviera di Levante ci si potrà immergere in un panorama a picco sul mare, immerso in una fitta vegetazione, una scelta ideale soprattutto durante il corso del periodo estivo dove potersi concedere un bagno nelle località più famose di Camogli, Lerici, Portovenere, Portofino Santa Margherita Ligure, nonché le Cinque Terre a carattere di spiagge sabbiose o contornate da sassi.

In alternativa si potranno visitare anche le località di Alassio, Bordighera, Sanremo, Cervo e Noli. Estremamente famosa anche la roccia a picco sul mare, di origine giurassica, denominata “Balzi Rossi” a 10 km da Ventimiglia, dove osservare le pareti calcaree di colore rossastro.

Volendo invece dirigersi verso la Riviera di Ponente si potrà optare per una visita a Genova Nervi, compresa la passeggiata di 2 km direttamente sul mare, un sentiero utilizzato in antichità dai contadini e dai pescatori del luogo dove sorge anche la Torre Gropallo, chiamata anche Torre del fieno, risalente al XVI Secolo, utilizzata in presenza di pericolo per appiccare falò visibili dall’alto. Famosa anche la città marina di Recco, dove fermarsi a gustare la tipica focaccia al formaggio rinomata in tutta Italia, poco distante dal borgo di Camogli.

In battello ci si potrà recare nel piccolo borgo di San Fruttuoso, in alternativa raggiungibile anche attraverso un sentiero, dove ammirare il Cristo degli Abissi, a protezione di tutti i navigatori immerso nel mare ad una profondità di 15 metri, compreso il sepolcro della famiglia Doria. Tra le altre località da visitare la famosa Portofino, le Cinque terre a picco sul mare composte dai paesini di Monterosso, Riomaggiore, Manarola, Vernazza, Corniglia, terminando il proprio itinerario a Portovenere, in provincia di La Spezia.