Cosa Cambierà nei Viaggi ai tempi del Covid?

Cosa Cambierà nei Viaggi ai tempi del Covid


Viaggiare ai tempi del Covid, al momento, è ancora un’attività che i Governi e le varie frontiere dovranno definire soprattutto per quanto riguarda le modalità di imbarco, bagagli e check-in. Ad oggi sappiamo che la Commissione Europea ha diffuso una raccomandazione per l’apertura progressiva e parziale delle frontiere esterne all’area Schengen dal prossimo primo di luglio.

Saranno quindi eliminate le restrizioni per i viaggi essenziali dei cittadini UE e degli altri Paesi. L’annuncio è arrivato, come riportano tutte le principali testate, dal vicepresidente della Commissione Europea Josep Borrel. Per questo oggi vorremmo fare il punto sui viaggi lunghi fuori dall’UE per cercare di capire quali sono i comportamenti responsabili da adottare nella pianificazione durante il viaggio.

La prima cosa da fare, chiaramente, è quella di affidarsi ad una compagnia assicurativa di fiducia, come AIG, sempre attenta a garantire la sicurezza dei propri clienti e a fornire le polizze ottimali in base alle singole esigenze e necessità, e scegliere un’assicurazione viaggio che non comprenda solo il rimborso del bagaglio ma che assicuri anche l’integrità della persona con assistenza medica in viaggio e pagamento delle spese mediche perché per gli imprevisti non c’è alcuna miglior prevenzione se non quella dell’assicurazione.

Quando si potrà tornare a viaggiare?

Stando alle compagnie aeree che hanno cercato di estendere a lungo la validità dei coupon per rimborsare i viaggi annullati, siamo certi di poter dire che i viaggi torneranno a far parte delle nostre vite. Ciò che non è ancora chiaro, tuttavia, è come questi saranno possibili per i paesi extra UE.



Difatti tutti i Governi dovranno lavorare per trovare accordi con le frontiere e con le compagnie aeree, in modo da rimettere in moto la macchina mondiale del turismo. Oggi quindi non ci sono risposte certe ma tutto è in corso di grandi cambiamenti per cui bisognerà attendere le direttive ufficiali che saranno rese note dalle fonti ufficiali governative.

Non vogliamo di certo incentivare i lettori a intraprendere viaggi pericolosi per cui non possiamo pubblicare informazioni di cui non abbiamo la certezza. In questo periodo è fondamentale far fede solo alle notizie provenienti da canali ufficiali.

Accortezze per i viaggi lunghi

Ovviamente questa brutta esperienza della pandemia deve pur averci insegnato qualcosa. Se prima viaggiavamo senza prestare troppo alle normali norme igieniche, oggi questa deve diventare una priorità. Starsene chiusi in casa non è una soluzione così come non lo è far finta che non sia successo niente.

Quindi sarà fondamentale prestare attenzione alla distanza sociale, all’igiene delle mani e alla protezione delle vie respiratorie con gli appositi dispositivi e mascherine. Sarà importante viaggiare con la certezza di non avere sintomi e rispettare tutte le norme che le compagnie di viaggio e le strutture ricettive imporranno per i voli, i trasporti e la permanenza.

Per i viaggi lunghi e parecchio distanti da casa consigliamo anche di accertarsi sui recapiti e gli indirizzi dell’ambasciata italiana, avendo premura di portare con sé i documenti di riconoscimento e quelli di viaggio, magari in duplice copia per evitare spiacevoli incidenti. Infine conviene sempre fare riferimento al sito ufficiale della Farnesina, sulla sezione Viaggiare Sicuri, per essere certi che non ci saranno problemi sulla partenza. Se hai avuto problemi di salute preesistenti, inoltre, è meglio rimandare a tempi più sicuri.



Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per garantirvi una esperienza di utilizzo ottimale. La prosecuzione nella navigazione (click, scroll, ...) comporta l'accettazione dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi