Cosa Vedere a Barcellona in Quattro Giorni



Visitare Barcellona in soli quattro giorni non è un’impresa facile, ma attraverso una guida di itenerari preimpostati risulterà sicuramente più semplice. In quattro giorni riuscirete a visitare tutto ciò che di più caratteristico e importante racchiude la città.

Considerando il breve tempo a disposizione sarà importante decidere di prenotare un volo al fine di giungere a Barcellona in mattinata, con un ritorno serale al momento della partenza.

Innanzitutto, se intendete spostarvi per la città servendovi dei mezzi pubblici, sarà molto più conveniente per voi scegliere di acquistare un abbonamento direttamente al vostro arrivo, risparmiando così il 5% del costo totale. Spostarsi all’interno di Barcellona è possibile grazie ai servizi di metropolitana, ferrovie, bus cittadini e taxi.

 

ITINERARIO DEL PRIMO GIORNO

Dopo aver disfatto i bagagli nell’hotel, o nell’alloggio scelto, è consigliabile concentrarsi sul centro cittadino, brulicante di bellezze e di attività commerciali. La strada principale del famosissimo viale Las Ramblas è una di queste, caratterizzato da diversi negozi commerciali, artisti di strada e un traffico di turismo costante sia di giorno che di notte. Lungo il viale potrete ammirare il Mercato della Boqueria, il famoso teatro dei balletti e delle opere del Liceu, fino al Porco Antico. In questa zona si radunano generalmente gli artisti di strada, insieme a bancarelle commerciali, affinacate dalla statua commemorativa di Colombo e il cantiere navale visitabile che ospita il Museo Marittimo.

 

ITINERARIO DEL SECONDO GIORNO



Come programma per la seconda giornata di esplorazione a Barcellona potrete recarvi, come consigliato anche da Barcellonatour.com, alla visita e alla scoperta del famoso architetto Antonio Gaudì, un visionario realizzatore di importanti opere ad altissimo valore. La Sagrada Familia ad esempio, costuita nel 1882, si trova ancora in stato di ultimazione, programmata all’incirca entro il 2020. Tra gli altri edifici storici vi sono anche Parc Guell, Casa Batllò e Casa Milà, per un itinerario pedonale che vi accompagnerà per l’intera giornata attraverso la calca dei turisti che incontrerete per strada.

 

ITINERARIO DEL TERZO GIORNO

Dopo aver visitato il Museo Marittimo potrete concentrarvi sul resto dei musei che la città di Barcellona ospita e propone. Il  Museo Nazionale dell’Arte catalana ospita le più importanti raffigurazioni delle chiese di Catalogna, con affreschi e collezioni di arte romantica di inestimabile valore. Il Museo della Fondazione Juan Mirò ospita ogni anno numerosissime esposizioni provenienti da tutto il mondo e il Museo dedicato a Picasso.

 

ITINERARIO DEL QUARTO GIORNO

Per l’ultimo giorno di permanenza all’interno della cittadina di Barcellona è più consigliabile dedicarsi ai negozi tipici di souvenir e allo shopping in vista del rientro. Strade come la Passeig de Gràcia o la Avinguda Diagonal offrono una vasta gamma di esercizi commerciali rinomati, con marche e firme dei più grandi stilisti provenienti da tutto il mondo.

Lungo ogni strada centrale sarà possibile trovare locali e bar, servizi di ristorazione con prodotti tipici della cucina di Barcellona, mentre dalla zona del porto potrete infine ammirare un incantevole panorama, affacciandovi sul Montjuic, il castello posto a sorveglianza della città in tempi antichi, dove scattare fotografie prima di recuperare i vostri bagagli.