Porte a Soffietto



Una porta a soffietto è elegante e ideale per esigenze di spazio: vediamone caratteristiche, modelli, materiali e tipologie. Esiste un tipo di porte che è progettato apposta per incrementare lo spazio nelle abitazioni risultando di grande importanza per accrescere la comodità visto che offrono un compressione dell’anta nella fase di apertura.

Porte a Soffietto

Tale tipo di porte viene denominato porte a soffietto, che possono essere costruiti mediante diversi materiali ovvero legno, plastica e PVC, tuttavia i modelli più adatti all’arredamento sono costruiti in legno massello in cui vengono inseriti degli inserti di cristallo. Il modello classico è composto da listelli affiancati ed incernierati, in più è possibile trovare un tipo particolare in cui vengono inserite bugne di legno.

Tutte le tipologie di porte a soffietto sono caratterizzate da un’accentuata bellezza estetica grazie alla loro modellabilità”, poiché esse possono essere dipinte con vari colori garantendo in più la possibilità di inserimento di svariati tipi di innesti di vetri a seconda delle richieste dei consumatori dato che il loro montaggio risulta sempre agevole.

Il loro meccanismo di funzionamento prevede la presenza di ruote che procedono all’interno di una guida garantendo in questo modo l’apertura e la chiusura della porta. Generalmente, l’utilizzo di questi prodotti raggiunge il loro picco negli alberghi, nei ristoranti e nei capannoni industriali. In quest’ultimo caso, hanno il compito di formare divisioni all’interno dei capannoni stessi, invece negli alberghi e nei ristoranti servono per separare le varie sale conferenze.

La produzione delle porte a soffietto avviene tramite l’assemblaggio di appositi moduli, che sono presenti in un numero variabile in base alla lunghezza del vano in cui la porta deve essere installata.



Nonostante tutti questi pregi tali tipi di porte hanno un inconveniente; esso consiste nella loro inadeguatezza a presidiare luoghi in cui vi sono luci di ridotta energia o dimensioni, dato che quando vengono poste in posizione aperta” causano una riduzione di spazio che si ripercuote sulla zona d’ingresso diminuendola con una percentuale vicina al 15%. Il loro montaggio è pertanto consigliabile in presenza di luci possedenti una larghezza minima di circa 90 cm, anche se potrebbero dare risultati soddisfacenti anche in presenza di luci con dimensioni pari ad 80 cm (spesso in questi casi è notabile anche un’elevata perfezione estetica). Nel caso in cui ci fossero luci con larghezze di circa 60 o 70 cm, l’utilizzo delle porte a soffietto è sicuramente sconsigliabile.

Naturalmente le dimensioni di questi prodotti sono adattabili alle richieste degli acquirenti, quindi dotate di raffinatezza che consente loro di lavorare con una dolce silenziosità ed una fluidità nei movimenti tale da essere esente da ogni possibile ostacolo.

Le porte costruite in PVC e resina hanno il privilegio di essere inalterabili nel tempo, garantendo quindi una lunga durata nel loro sfruttamento che viene accompagnata anche da un alto livello di malleabilità estetico-funzionale che consente cavillosamente la cura di ogni piccolo particolare. Quando le porte sono costruite in PVC al 100% estruso e stabilizzato” al calcio-zinco, hanno il privilegio di essere totalmente privi di piombo, risultando installabili in qualsiasi ambiente dato che come si sa il piombo è un elemento nocivo per la salute umana. è possibile trovare modelli costruiti esclusivamente in color legno, che completa la moltitudine di colori che possono essere usati per variegare la visione di questi prodotti. Nei modelli disponibili vi possono essere vetri, in base alle richieste dell’utenza.

In alcuni modelli di porta a soffietto possono essere presenti i montanti, ed in questi casi la chiusura funziona a clip, tuttavia gli attrezzi per il montaggio (sega e giravite) devono essere acquistati separatamente, anche se è possibile comunque trovare manuali istruttivi con di una certa vastità e chiarezza. Nelle porte a soffietto in legno è possibile ammirare il valore delle forme artigianali” mostrato da professionisti esperti del settore falegnameria, unito all’alta resistenza del materiale, tuttavia sono molto diffusi anche i modelli in plastica. Per quanto concerne le chiusure, si può dire che esse possono essere a cricchetto, con maniglie e guide in alluminio di colore bianco, marrone o argento, mentre le relative guarnizioni possono essere bianche, marroni o grigie. In questi ultimi modelli possono essere inclusi nella confezione accessori come le serrature, e i cricchetti interni.



Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per garantirvi una esperienza di utilizzo ottimale. La prosecuzione nella navigazione (click, scroll, ...) comporta l'accettazione dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi