Sottotetto, gli stili per arredo mansarda

mansarda


Quando si progetta una mansarda, lo stile è un componente essenziale per dare l’impronta definitiva agli ambienti secondo il gusto personale, ma in modo semplice e moderno, o ancora in maniera classica facendo fusion tra due o più stili: con Arredamento Pari si è in grado da creare degli spazi unici e confortevoli spendendo poco e arredando con mobili di qualità.

Arredo mansarda, quali tipologie usare

Arredare un sottotetto non vuol dire certo recuperare degli avanzi di magazzino, anche perché se si vuole ristrutturare una mansarda, diventa un ambiente domestico effettivo e avrà la stessa importanza di un salotto o di uno studio. Andando in negozi di arredo e design rinomati come Arredamento Pari, ci si renderà conto di tute le soluzioni d’arredo possibili per impreziosire e rendere funzionale questo particolare ambiente.

Diventa pertanto necessario bilanciare correttamente comodità e stile per ottenere il perfetto mix tra accogliente e chic. Scegliere il comfort dove serve e creare lo stile con gli oggetti e i complementi è un ottimo compromesso per ottenere un ambiente amabile e piacevole in cui soggiornare, sia che si tratti di un appartamento open space, sia nel caso di uno spazio in più di un’abitazione già esistente.

DI solito, si opta per uno stile sobrio, come mobili dalle linee pulite e dei colori chiari e luminosi per valorizzare lo spazio ampio. Infatti, in un sottotetto prevarrà una pianta open space, quindi saranno veramente rare le pareti divisorie, a meno che non si decida di inserire un bagno o una lavanderia.  Tuttavia, è giusto conferire carattere e cercare di soddisfare anche il gusto personale. Per chi apprezza un arredo funzionale e sobrio, lo stile minimal è quello giusto, in quanto valorizza moltissimo le forme geometriche e le linee dritte. Si può anche utilizzare come una sorta di fusione tra contemporaneo e moderno, in modo da avere mobili bassi dai toni neutri e per avere spazi liberi. Il bianco predomina, come i tessuti lisci e nessun soprammobile in vista , così come la totale assenza di decorazioni.

Mansarda contemporanea e moderna

Lo stile contemporaneo è molto simile al minimal, in quanto ha anche lui delle forme geometriche, ma con la differenza che sono presenti linee insolite e soprattutto cambiano i materiali. Nel contemporaneo sono presenti legno, pietra e metallo, tutti elementi che richiamano la natura. È ideale per chi è attento all’estetica e all’efficienza di un ambiente, rendendolo funzionale.

Altro stile per una mansarda è sicuramente quello moderno, caratterizzato da tagli puliti e linee leggere. I mobili hanno una finitura lucida e non a caso: infatti, i sottotetti tendono ad essere privi di una buona diffusione della luce naturale, quindi ci vuole uno stratagemma per far riflettere quella poca illuminazione che arriva da finestre e lucernari. Il rapporto con la luce è uno dei principi dello stile moderno.



La luce viene introdotta nella stanza grazie ad ampie superfici vetrate e sottolineata dalle luci ben distribuite, oltre che dalla finitura lucida del mobilio. In questo caso si gioca anche coi colori, perché si alternano tonalità chiare a quelle più scure. Tanto, ci pensa l’arredo lineare a fare la differenza. Ottimo per chi non vuole spendere molto e soprattutto per rimediare al problema del soffitto troppo basso per installare fonti di luce artificiale come lampadari o applique, bensì faretti direzionabili, luci a LED e lampade da tavolo o da terra ( non eccessivamente alte).

Sottotetto nordico o di design

Se si cerca uno stile con carattere filosofico e che possa dare benessere, lo stile nordico è quello giusto. Si caratterizza per le linee semplici, come le geometrie, per l’arredo sobrio e i colori chiari alternati al legno naturale. La luce è la vera protagonista, perché c’è ed è studiata per rendere l’ambiente rilassante e piacevole. Il design particolarmente semplice e la qualità con cui vengono realizzati gli arredi rende il tutto senza tempo.

Infatti, questo stile è indicato per chi è molto pigro e non piace andare per negozi a cambiare spesso accessori d’arredo. Le decorazioni sono veramente poche e studiate in modo da non far stancare mai, mentre le poche fantasie che sono permesse sono neutre e adattabili per tutti i periodi dell’anno. Inoltre, non bisogna dimenticare l’importanza dell’illuminazione, anche perché i Paesi Scandinavi sono esperti in questo campo, visto che vedono la luce del Sole in maniera diversa da noi. L’arredo inoltre aiuta anche a passare i mesi freddi indenni e con motivazione, visto che la maggior parte delle persone lo vive con pigrizia e stanchezza.

Se lo stile nordico è orientato verso il relax e il benessere, quello di design è celebrativo: una raccolta di oggetti iconici e riconoscibili al primo sguardo. Inutile dire che questo stile è degno di un collezionista, anche perché i designer creano oggetti originali che devono ricoprire degnamente la funzione per cui sono stati creati, ma soddisfare l’estetica. Ecco che la mansarda si può trasformare in una raccolta di mobili di design che rappresentano in pieno l’epoca del ’900, era iconica per eccellenza divisa in tre periodi:  la prima metà del secolo; anni ’60 e anni ’80. Si può ragionare in due modi: scegliere una delle sotto epoche elencate e quindi cercare di riprodurla al meglio, dalle pareti fino alle luci, o cercare pochi pezzi da epoche diverse, ma mantenendo neutralità con pavimenti, pareti e illuminazione.



Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per garantirvi una esperienza di utilizzo ottimale. La prosecuzione nella navigazione (click, scroll, ...) comporta l'accettazione dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi