Valori Nutrizionali Pesce

Valori Nutrizionali Pesce


Torniamo a parlare di alimentazione e dei valori nutrizionali pesce, cioè di tutti quei valori nutritivi che il nostro organismo può ottenere dopo aver mangiato del pesce.

I vari tipi di pesci

I pesci sono dei vertebrati che vivono in acqua e che respirano grazie alle branchie. L’acqua passa attraverso la bocca ed esce dalle aperture bronchiali. Quasi tutti i pesci hanno un corpo affusolato dove sono facilmente riconoscibili la testa, il tronco e la coda. Le masse muscolari e le pinne poi servono per dare movimento, equilibrio e precisione nella direzione.

Le penne possono essere pari (pettorali e ventrali) o impari (dorsale, anale caudale). Una sostanza chiamata ganoina consente al pesce di ottenere la giusta lucentezza. Lo scheletro può essere osseo come tutti i pesci appartenenti all’ordine dei Teleostei oppure cartilagineo come per l’ordine dei Selacei a cui appartengono, ad esempio, gli squali.

Classificazione

Prima di parlare dei valori nutrizionali del pesce dobbiamo soffermarci alla classificazione dei vari pesci. Tale classificazione viene fatta in base al loro contenuto lipidico. Troviamo quindi:

  • I pesci magrissimi, dove il grasso è minore del 1%, ad esempio: merluzzo, luccio, razza, tinca;
  • I pesci magri, dove il grasso è tra l’1% ed il 3%, ad esempio: la sogliola, la spigola, la trota, il palombo ed il rombo;
  • I pesci semigrassi, dove il grasso è tra il 3% ed il 10%, ad esempio: il dentice, il tonno, la triglia, la carpa e la sardina;
  • I pesci grassi, dove il grasso è superiore al 10%, ad esempio: l’anguilla e lo sgombro.

Come capire se un pesce è fresco

Il pesce è buono quando è fresco, cosa possiamo fare per capire se lo è o meno? Un pesce per essere consumato dovrebbe essere integro e questo dipende soprattutto dalla sua freschezza. Possiamo identificare come pesce fresco quello che è stato catturato da poco tempo ed ha subito un numero minimo di manipolazioni. Prima di poter dire che un pesce è fresco è necessario valutare differenti fattori, che variano da specie a specie.



In linea generale però, possiamo dire che per capire se un pesce è fresco è necessario controllare in maniera molto accurata la pelle, gli occhi, le branchie, il colore lungo la colonna vertebrale, gli organi interni, la carne e il tipo di odore emesso.

 

Valori Nutrizionali

Il pesce riesce a dare al nostro organismo un alto valore biologico, rappresentato dalle proteine. Il pesce può essere più o meno digeribile in base alla quantità di grasso presente. Maggiore sarà la quantità di lipidi presente e minore sarà la sua digeribilità per chi lo mangia.

Dobbiamo però ricordare che il pesce risulta generalmente più digeribile della carne degli animali che vivono su terra perchè la struttura delle sue carni è composta da proteine più semplici. I lipidi sono ricchi di acidi grassi insaturi e quindi mangiare del pesce può favorire la prevenzione dietetica delle malattie cardiovascolari.

Rispetto alla carne dei bovini, il pesce è ricco di calcio, di iodio, di fosforo, di vitamine A, D e PP ma contiene meno ferro.

Se ti interessa l’argomento qualche giorno fa abbiamo parlato anche dei valori nutrizionali della carne.



Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per garantirvi una esperienza di utilizzo ottimale. La prosecuzione nella navigazione (click, scroll, ...) comporta l'accettazione dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi