Film Comici Italiani di Successo da Vedere

Film Comici Italiani di Successo da Vedere


Tra i film comici italiani da vedere assolutamente, ve ne segnalo alcuni da non perdere. Eccoli.

Non ci resta che piangere. Questo è un vero e proprio film culto che vede sul set la coppia formata da Roberto Benigni e Massimo Troisi. I due, maestro elementare e bidello, mentre guidano scelgono una strada diversa, ma non sanno cosa li aspetta. Saranno infatti trasportati nel 1492, tra avventure sentimentali e l’incontro con Cristoforo Colombo.

Bianco, rosso e Verdone. Le avventure di personaggi surreali in viaggio, dal ragazzo romano che deve portare la nonna a votare (interpretata dall’indimenticabile Sora Lella) all’uomo che viaggia con moglie e figli e ad un certo punto sarà lasciato solo, all’emigrato che rientra dalla Germania.

Fantozzi. La saga del ragionier Ugo Fantozzi, composta di vari film, è tra le più esilaranti tra i film comici italiani. Si comincia raccontando la vita quotidiana di Fantozzi, della moglie Pina e dell’orripilante figlia Uga, che a volte molti, compreso il padre, scambiano per una scimmia. Fantozzi al lavoro è innamorato della signorina Silvani, che non lo fila mentre un compagno di sventure, che commette gaffe una dietro l’altra pur senza accorgersene, è l’amico Filini. Si tratta del primo film che ha dato il via alla serie sul ragionier Fantozzi, film che fanno sempre ridere e sorridere anche se usciti ormai diversi decenni fa.

Il ciclone. Film che ha lanciato Leonardo Pieraccioni, racconta la vita monotona nella campagna toscana di tre fratelli e di un padre (costantemente alle prese con il ramato da dare alle piante), sconvolta dall’arrivo di una corriera con delle ballerine di flamenco che portano trambusto nella vita di Levante (Pieraccioni) e di tutti gli altri.

Chiedimi se sono felice. Uno dei film del trio formato da Aldo, Giovanni e Giacomo. I tre cercano di affermarsi come attori e desiderano mettere in scena il Cyrano, mentre le loro vite scorrono tra partite a basket la sera, lavori assurdi (Giovanni fa il mimo) e l’arrivo di una donna che porterà scompiglio. Se ne innamoreranno i personaggi di Giovanni e Giacomo e per questo il Cyrano non sarà messo in scena, almeno fino a che Aldo non sarà in punto di morte e organizzerà qualcosa di imprevedibile.

Johnny Stecchino e Il piccolo diavolo. Protagonista di entrambi è Roberto Benigni, nel primo un ingenuo autista di autobus che viene usato come sosia di un boss mafioso, senza che lui si renda conto di nulla, nel secondo è un diavolo che ha preso sembianze umane e ne combina di tutti i colori.

Il ragazzo di campagna. Qui Renato Pozzetto interpreta un ragazzo di provincia, stanco della vita monotona, che approda in città, ma alla fine si renderà conto di qual è davvero il suo posto.

La serie con Don Camillo e Peppone. Sono diversi film che raccontano la vita di Don Camillo e di Peppone, rispettivamente parroco e sindaco del comune di Brescello, in Emilia, che per decenni vivono in un rapporto di amore odio l’uno con l’altro. Indimenticabili, soprattutto alcune scene come il ritrovamento del carro armato, il viaggio in Russia e il personaggio di Don Camillo, sempre pronto a fare a botte, lontano dai canoni classici che ci si aspetterebbe da un parroco.

Vi ho elencato alcuni tra i film comici italiani “storici” e da vedere assolutamente, in particolare vi consiglio la serie su Don Camillo e Peppone, diventata un classico del cinema italiano (la produzione era italiana e francese).