Box doccia o cabina doccia, quale scegliere?



L’estetica della casa è molto importante, visto che rappresenta lo spazio in cui passiamo gran parte della nostra esistenza.
Siamo ormai lontani da quegli anni in cui le case avevano tutte lo stesso stile, adesso anche quest’ultime pretendono attenzione.
Infatti, sono sempre di più gli appassionati di design che adornano la casa con stile ed eleganza. Anche perché la casa è l’espressione delle persone che abitano quest’ultima.
Senza dubbi, la tecnologia ha offerto davvero tanto anche in termini di design e arredamento casalingo e una delle stanze maggiormente adornate, risulta essere il bagno. Anche se può sembrarvi strano dare importanza a questa stanza, arricchisce molto la casa. Nello specifico, un box doccia o una cabina doccia multifunzione possono diventare la ciliegina sulla torta di una casa ben arredata.

Ma ovviamente prima di finalizzare l’acquisto di un box doccia o di una cabina, occorre fare un’attenta riflessione. Sia in termini di spazio che di design. Anche se nel linguaggio comune vengono associate come se fossero sinonimi, parliamo di due elementi d’arredo differenti. Infatti, quando si fa riferimento al box doccia, si fa riferimento a una comune chiusura della doccia in vetro o in plastica, con la parte superiore aperta.
Viceversa, la cabina doccia presenta una chiusura sulla parte superiore. Vi anticipiamo fin da subito che la cabina doccia presenta molteplici funzioni, non è quindi l’acquisto adatto per chi preferisce fare solo una rapida doccia.
Allora vediamo insieme come si differenziano queste due soluzioni per il vostro bagno:



Cabina doccia multifunzione
Questa soluzione è quella più costosa e interessante visto che è possibile usufruire di notevoli vantaggi: cromoterapia; sauna; radio; aspiratore a controllo digitale; controllo della temperatura; bagno turco; getto massaggiante; illuminazione LED; soffione con diversi getti d’acqua (cascata, pioggia, ecc); computer touchscreen; cassa Bluetooth per ascoltare la musica e tante altre funzionalità a richiesta.
Come potete vedere, stiamo parlando di un gioiellino che oltre a donare eleganza e innovazione alla casa, offre anche tanto relax. Spesso viene usata anche dalle persone che soffrono di dolori alla cervicale, visto che le sedute permettono di avere un getto d’acqua massaggiante proprio nella zona del collo.
Se quindi non avete limiti di budget, a prescindere dallo spazio, questa è soluzione più apprezzata da tutti.

Box doccia tradizionale
Questa è ovviamente una soluzione abbasta comune, ma non per questo meno efficace. Le tipologie di aperture per l’ingresso in doccia non mancano di certo:

  • Apertura battente: forse una delle aperture più tradizionali, visto che è simile a quello di una porta della casa.

 

  • Apertura scorrevole: come è facile intuire parliamo di un’anta scorrevole, che elimina totalmente i problemi di spazio. Non urta contro porte o pareti. Inoltre, non ci sono nemmeno problemi di gocciolamento dopo la doccia, visto che l’anta resta all’interno del box.

 

  • Apertura a libro: altra soluzione efficace per chi ha problemi di spazio, visto che è possibile aprire le ante verso l’interno o verso l’esterno.

 

Apertura semicircolare: è una soluzione utile per delle installazioni angolari. Il design è quello dei più innovativi.



Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per garantirvi una esperienza di utilizzo ottimale. La prosecuzione nella navigazione (click, scroll, ...) comporta l'accettazione dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi